Dai sette cortili al mondo

Se tanti da ogni parte del mondo sono venuti a visitare FARM CULTURAL PARK è anche vero che FARM non è rimasta mai ferma. Ogni scusa è buona per spostarsi e creare connessioni, conoscere nuove realtà, nuovi artisti, nuovi modi di fare le cose. Nel corso degli anni FARM ha visitato e collaborato con musei, ha stretto partnership con enti culturali, partecipato a programmi di scambio internazionale. FARM è fisicamente all’interno dei Sette Cortili ma sin da subito ha contaminato alcuni luoghi di Favara, ha ispirato progetti in Sicilia e nel resto del mondo. FARM è contagiosa, se la visiti, non la dimenticherai mai.

Organizza la tua visita a FARM CULTURAL PARK.

agosto 2012

Epidemic Happiness

FARM CULTURAL PARK alla Biennale di Venezia

Epidemic Happiness

Per il suo secondo compleanno Farm Cultural Park riceve due super regali: due inviti speciali a Venezia in occasione della 13esima Biennale di Architettura.

Il primo per la partecipazione alla mostra “Architetture del Made in Italy” all’interno del Padiglione Italia curato da Luca Zevi e il secondo per la partecipazione alla rassegna “A Better World”, curata da Studio427 negli spazi della Serra dei Giardini. Qui c’è stata una vera e propria invasione di opere ed installazioni di Artisti, Architetti e creativi selezionati appositamente da Farm per esorcizzare la crisi e le negatività e celebrare l’epidemia della felicità.

Epidemic Happiness by “Farm Cultural Park”

Epidemic Happiness by “Farm Cultural Park” from HOLIC on Vimeo.

Hanno partecipato:

Anne-Clemence de Grolée, BR1, Calogero Palacino, Cinzia Muscolino, Daniele Alonge , Elfo , Fra Biancoshock, Gec-Art , Giuseppe Veneziano, Sandra Virlinzi

E inoltre:

Would you fight against art?, Kiss Hotel., Nature’s Call? Don’t worry pee happy., Happy Mary., Che Bello, I’m happy when…, Happiness Treatment, 20lin.es, Desall, Holic, New Concordia Island.

 

29 agosto 2012

FARM al sesto posto per le mete per appassionati d’arte secondo il blog britannico Purple Travel

Purple Travel parla di FARM CULTURAL PARK

Favara, Sicily This is a small town in the Italian island that’s been transformed from quaint to contemporary. Thanks to an initiative by the Farm Cultural Park it’s seen an explosion in visitors from all over the world. Walls have been used as huge canvasses, sculptures and paintings dot the streets in a town where unemployment is rife.

Purple Travel blog

settembre 2014

L’Oasi Architecture Challenge

L’Oasi Architecture Challenge a FARM CULTURAL PARK

È un progetto realizzato in collaborazione con l’ENAU di Tunisi. FARM CULTURAL PARK ha accolto gli studenti dell’istituto che divisi in due gruppi si sono sfidati nella presentazione della migliore idea progettuale. Lo scopo era trasformare il giardino di FARM CULTURAL PARK in una piccola Oasi, un luogo simbolo della loro tradizione che all’occorrenza può diventare una piccola Ambasciata Culturale e un ponte tra la Sicilia e i paesi del Maghreb.

novembre 2014

Intervista a Florinda Saieva su latribune.fr

FARM CULTURAL PARK su latribune.fr

La rivista francese intervista Florinda Saieva per raccontare l’esperienza di FARM CULTURAL PARK e gli effetti sul territorio di questo parco culturale indipendente.

febbraio 2016

Lancio del progetto Urban Farmer

Urban Farmer - FARM CULTURAL PARK

Favara come modello di rigenerazione per gli altri centri della Sicilia. Urban Farmer è un ciclo di incontri che porta a FARM CULTURAL PARK persone da ogni parte dell’isola per capire insieme come esportare il modello FARM anche nelle altre città. Non una colonizzazione – sottolinea Andrea Bartoli – ma un modo per permettere agli altri territori di trovare le chiavi per il proprio sviluppo.

aprile 2016

Un po’ di Expo a FARM CULTURAL PARK

Direttamente dall’Expo di Milano arriva a Favara una porzione del padiglione giapponese. Progettato dall’architetto Atsushi Kitagawara, la struttura vive una seconda vita grazie ad una idea di Marco Imperadori, docente del Politecnico di Milano e alla generosità della Galoppini Legnami.
Il Byōbu è un tipico paravento giapponese, utilizzato per separare e delimitare spazi privati. “Byōbu” significa “protezione dal vento”, termine che in qualche modo suggerisce come originariamente fosse utilizzato per bloccare correnti d’aria.

dicembre 2016

Online “Be Brave to see the truth and honesty”

“Be Brave to see the truth and honesty” è il documentario a cura di Giuseppe Guarneri realizzato per FARM CULTURAL PARK.

Il titolo del video cita una frase di Skinder Hundal, promotore del progetto “New Art Exchange”.

Be Brave to see the truth and honesty.

“Be Brave to see the truth and honesty” Skinder Hundalvideo documentario a cura di Giuseppe Guarneri per Farm Cultural Park

Pubblicato da FARM CULTURAL PARK su Mercoledì 28 dicembre 2016

28 gennaio 2017

Presentazione del video “The most significant change” a Budapest

Salvator-John Liotta è volato a Budapest per raccontare Farm e la sua evoluzione nel tempo alle massime istituzioni europee. Loro vogliono infatti comprendere il valore sociale, economico e culturale di FARM CULTURAL PARK, quello che tecnicamente viene chiamato SROI – Social Return On Investment.

The most significant change

Le massime istituzioni europee vogliono comprendere il valore sociale, economico e culturale di FARM CULTURAL PARK, quello che tecnicamente viene chiamato SROI - Social Return On Investment.Per questo oggi questo video è stato presentato a Budapest dal nostro carissimo Salvator-John Liotta, che ha raccontato Farm e la sua evoluzione nel tempo.

Pubblicato da FARM CULTURAL PARK su Venerdì 27 gennaio 2017

29 gennaio 2018

Happiness is everywhere

Florinda Saieva e Carla e Viola Bartoli sono tra gli speaker del TEDxTorino.

settembre 2017

Presentazione del video “A platform for change” a Londra

Ospite di Poltrona Frau, FARM CULTURAL PARK è volata a Londra in occasione della presentazione della Vanity Fair in limited Edition e del lancio del tour mondiale di Sou, la Scuola di Architettura per bambini possibile grazie al supporto di Poltrona Frau. Durante l’evento, alla presenza tra gli altri di Deyan Sudjic, il Direttore del Design Museum della Capitale inglese, è stato presentato “A platform for change”, il nuovo video di FARM CULTURAL PARK.

“A platform for change”, Una piattaforma del cambiamento, è la nuova mission di FARM, rimettere in discussione e combattere le cattive abitudini del sistema politico-burocratico italiano.

Three Limited Edition of the iconic Vanity Fair armchair to share a dream together with FARM CULTURAL PARK in Favara, Sicily. Poltrona Frau supports the Farm Children's Museum, a new centre that will offer educational activities for the children of Favara. //Tre Limited Edition di un'icona per condividere un sogno, quello del Farm Cultural Park di Favara, in Sicilia. Poltrona Frau sostiene il Farm Children’s Museum, nuova entusiasmante sfida nella riqualificazione culturale e sociale della città siciliana.Check out the video and discover the initiative: http://bit.ly/PFfavara

Pubblicato da Poltrona Frau su Sabato 2 settembre 2017

11 novembre 2017

Cities change because people make them

Andrea Bartoli, papà di FARM CULTURAL PARK, è uno degli speaker del TEDxLakeComo.

18 al 27 gennaio 2018

Andrea Bartoli visita gli Stati Uniti nell’ambito dell’International Visitor Leadership Program

Andrea Bartoli di FARM CULTURAL PARK

Essere stati inseriti nell’International Visitor Leadership Program è un grande onore per tutta la comunità di FARM CULTURAL PARK, oltre che un ulteriore passo in avanti nella collaborazione con il Consolato Generale USA di Napoli.

 

Prenota subito"