La nostra storia

Il progetto di un'intera famiglia

La nostra storia

Educazione, cultura, impegno sociale

La nostra storia

Internazionalità e rigenerazione urbana

La nostra storia

Dai Sette Cortili al mondo

La nostra storia

La storia di FARM CULTURAL PARK inizia nel 2010 e prima che i Sette Cortili vedessero la luce. Nasce da un desiderio e un evento tragico, una risposta a quello che fino ad allora era considerata la normalità di Favara.

Per scoprire le tappe che hanno reso FARM CULTURAL PARK quello che è oggi,
scrolla verso il basso e vivi passo passo la costruzione di un sogno.

Timeline

"Ho deciso di dedicare la mia vita alla bellezza, alla creatività e alla ricerca della felicità."

Andrea Bartoli

23 gennaio 2010

Marianna e Chiara ci lasciano

Il 23 gennaio 2010 non è un giorno da dimenticare per tutti i favaresi: poco dopo le 7 del mattino, una palazzina del centro storico crolla. A causa di quell’incidente perdono la vita due bambine: Marianna e Chiara, di 14 e 4 anni. Marianna muore sotto le macerie mentre Chiara viene estratta viva, ma le cure dei medici possono poco e pochi giorno dopo non ce la fa. Lasciano un padre, una madre e un fratellino che allora aveva 12 anni e che – da sotto le macerie – è riuscito a mettersi in contatto con i soccorritori. È un evento che non lascia indifferente la comunità di Favara di cui Andrea e Florinda fanno parte. Questo tragico evento, li spingerà a creare con due anni di anticipo il loro sogno di FARM CULTURAL PARK.

25 giugno 2010

Apre FARM CULTURAL PARK

Inaugurazione Farm Cultural Park 2010

Solo 5 mesi dopo la città di Favara si sveglia con un nuovo “sogno”: apre FARM CULTURAL PARK. I padroni di casa Florinda, Andrea, Carla e Viola accolgono amici e conoscenti tra i 7 cortili totalmente rinnovati e con una serie di mostre d’arte che mai nessuno avrebbe immaginato di trovare lì. Lo stupore era tanto ma sin da subito la missione era chiara: promuovere una nuova identità per la città di Favara e tracciare una strada per il futuro.

giugno 2011

FARM CULTURAL PARK compie un anno e… cresce!

Primo compleanno di FARM CULTURAL PARK

Per il suo primo compleanno FARM CULTURAL PARK aumenta il suo spazio espositivo: i 7 cortili crescono!

luglio/settembre 2011

ENJOY CONTEMPORARY SICILY

Protagonisti del Contemporaneo in Sicilia

Enjoy Contemporary Music

Artisti, architetti, galleristi, Presidenti di Fondazioni e Associazioni che si occupano in Sicilia di cultura contemporanea nelle sue più diverse forme di espressione sono stati tutti ospitati all’interno di una rassegna organizzata all’interno di FARM CULTURAL PARK.
Enjoy Contemporary Sicily ha la finalità da una parte di far conoscere le varie realtà che si occupano di contemporaneo in Sicilia e dall’altra di avvicinare i giovani artisti a queste esperienze, consentendo loro di avere un momento personale di conoscenza e confronto.
Enjoy Contemporary City ha visto la collaborazione e la partecipazione di Francesco Pantaleone, direttore dell’omonima galleria palermitana, lo studio Nowa di Marco Navarra, Bocs, la galleria catanese diretta da Giuseppe Lana, la gallerista Rosa Anna Musumeci, Adi Sicilia, Scenario. Pub.bli.co, la Fondazione Sambuca, la Fondazione Brodbeck di Catania e Antonio Presti della Fondazione Fiumara d’Arte.

dicembre 2011

PALERMO UNDER ATTACK

Palermo under attack

Farm Cultural Park inaugura la nuova stagione di Temporary Museum a Palermo a Palazzo Steri con un evento dal nome “Palermo Under Attack”. Dopo la presentazione pubblica di FARM CULTURAL PARK, si è dato vita al Farm Cultural Camp. Il Farm Cultural Camp è l’accampamento Culturale Mobile installato negli spazi esterni di Palazzo Steri ed in particolare nello spazio della Manifatture Tabacchi.

Con opere e interventi di:

Daniele Pario Perra, Francesco Lipari, Roberto Zappalá, Giuseppe Veneziano, Gaspare Citarrella, Rita Russotto, Saverio Todaro, Santo Edoardo Di Miceli, Sandra Virlinzi, Club27, KK’s, Elfo, PXLM, Maria Vittoria Trovato, Carmelo Nicotra, Vanessa Alessi, Antony La Pusata, Gec Art, BR1, Dottor Porka’s, Antonio Falbo, Max Papeschi, Pep Marchegiani, Kicco Cracking, Daniele Alonge, Giuseppe Lana, Stefano Zarzanello, Gianfranco Bisceglia, Calogero Palacino, Cinzia Muscolino, Cracking Art Group, Gianfranco Pulitano, Sasha Vinci, Maria Grazia Galesi, Daniele Marranca.

Hanno inoltre partecipato le organizzazioni:

Cityvision (Roma), Scenario Pub.blico (Catania), Trinity Bank (Londra), Abadir (Catania), Autonome Forme (Palermo), Studio Nowa (Caltagirone), Fondazione Bartoli Felter (Cagliari), Mentalia (Palermo), Sicily Foundation (Favara), ArtFactory02 (Catania), ADÌ Sicilia, Fondazione Fitzcarraldo (Torino), AIAC (Roma), Associazione Musicale Etnea (Catania), SSRG Sicilian Soundscape Research Group, Università di Catania dipartimento di Fisica, Hub Sicilia (Siracusa), Clac (Palermo), Gli Aromi (Scicli), Associazione Nicodemo (Favara), Daterreinmezzoalmare (Gela), Bocs (Catania), Uruk (Palermo), New L’INK (Catania), Lettera 22 (Siracusa), Malintenti Dischi, Passo.

marzo 2012

Sicily: the art project that saved a town

Il The Guardian parla di FARM CULTURAL PARK

An ambitious project has transformed the run-down and semi-abandoned heart of Favara, in southern Sicily, into a modern art exhibition

Il The Guardian parla di FARM Cultural Park e dice che grazie a FARM Favara è diventata “the island’s capital of cool”.

agosto 2012

Epidemic Happiness

FARM CULTURAL PARK alla Biennale di Venezia

Epidemic Happiness

Per il suo secondo compleanno Farm Cultural Park riceve due super regali: due inviti speciali a Venezia in occasione della 13esima Biennale di Architettura.

Il primo per la partecipazione alla mostra “Architetture del Made in Italy” all’interno del Padiglione Italia curato da Luca Zevi e il secondo per la partecipazione alla rassegna “A Better World”, curata da Studio427 negli spazi della Serra dei Giardini. Qui c’è stata una vera e propria invasione di opere ed installazioni di Artisti, Architetti e creativi selezionati appositamente da Farm per esorcizzare la crisi e le negatività e celebrare l’epidemia della felicità.

Epidemic Happiness by “Farm Cultural Park”

Epidemic Happiness by “Farm Cultural Park” from HOLIC on Vimeo.

Hanno partecipato:

Anne-Clemence de Grolée, BR1, Calogero Palacino, Cinzia Muscolino, Daniele Alonge , Elfo , Fra Biancoshock, Gec-Art , Giuseppe Veneziano, Sandra Virlinzi

E inoltre:

Would you fight against art?, Kiss Hotel., Nature’s Call? Don’t worry pee happy., Happy Mary., Che Bello, I’m happy when…, Happiness Treatment, 20lin.es, Desall, Holic, New Concordia Island.

 

29 agosto 2012

FARM al sesto posto per le mete per appassionati d’arte secondo il blog britannico Purple Travel

Purple Travel parla di FARM CULTURAL PARK

Favara, Sicily This is a small town in the Italian island that’s been transformed from quaint to contemporary. Thanks to an initiative by the Farm Cultural Park it’s seen an explosion in visitors from all over the world. Walls have been used as huge canvasses, sculptures and paintings dot the streets in a town where unemployment is rife.

Purple Travel blog

dicembre 2012

The Second Life

Prima edizione della mostra mercato e show vintage.

The Second Life - mostra/mercato vintage a FARM CULTURAL PARK

The Second Life porta a FARM Cultural Park espositori da tutta la Sicilia. La mostra mercato del vintage e dell’handmade è diventata negli anni punto di riferimento per i cultori delle mode passate e per chi va in cerca del pezzo unico e originale unito alla passione per gli oggetti fatti a mano.
Gli artisti che partecipano a The Second Life fanno del riuso un mezzo per dare nuova vita agli oggetti, abiti e gli accessori. Un modo per promuovere la micro e l’auto-produzione da un lato ma anche per esprimere una chiara di sensibilità nei confronti del consumo critico.

febbraio 2013

Armando Giglia non è più con noi

foto di Armando Giglia di FARM Cultural Park

Tragicamente, a causa di un incidente in motorino, muore Armando Giglia. Amava lavorare alla FARM.

giugno 2013

Ready for Favara e nascita di Favara Urban Network

Il terzo compleanno di FARM dà il via al Favara Urban Network

Favara Urban Network - FARM CULTURAL PARK

Durate il terzo compleanno di FARM l’allora Sindaco di Favara, Rosario Manganella, e tutti i ragazzi dell’associazione F.U.N., hanno inaugurato Favara Urban Network, il nuovo progetto culturale per il Castello Chiaramonte.

Tre le mostre principali dedicate ad altrettanti temi fondanti:

  • materia di architettura a bassa definizione, a cura di Marco Navarra;
  • public design a cura di Esterni;
  • agricoltura urbana a cura di Manfredi Leone.

L’evento ci dà la possibilità di parlare anche di buone pratiche nel Sud Italia. Dalla Puglia sono venuti a trovarci Annibale D’Elia che ha raccontato dell’esperienza di Bollenti Spiriti, il programma di grande successo della Regione Puglia per le Politiche Giovanili. Con lui, Roberto Covolo che invece ha raccontato della comunità di Ex Fadda di San Vito dei Normanni. Il gruppo ha trasformato un ex stabilimento enologico in un contenitore culturale al servizio del territorio.

La serata è dedicata ad Armando Giglia, punta di diamante di Farm Cultural Park, tragicamente scomparso prematuramente.

settembre 2013

FARM CULTURAL PARK sede Italiana del festival In Medi Terraneum

FARM CULTURAL PARK sede di In Medi Terraneum

In Medi Terraneum è un Festival internazionale di video arte che si svolge simultaneamente in 5 città di altrettanti paesi dell’America Latina e del Mediterraneo. È incentrato sullo sviluppo di nuove tematiche connesse con le possibilità creative offerte dalla video arte. Il Festival ha come scopo il cambio di marcia nel flusso abituale dei circuiti artistici attraverso una rivalutazione di ciò che viene definito centro e ciò che viene definito periferia.

Nella quarta edizione il Festival ha invitato a riflettere su ciò che significa essere fuori luogo e avvertire un senso di disagio e inadeguatezza nel sentire che la realtà che ci circonda non ci appartiene.

Cinque lavori di video arte realizzati da artisti provenienti dai cinque paesi partecipanti sono stati esposti in tutte le sedi del Festival: FARM CULTURAL PARK a Favara, il Centro Cultural de España a Córdoba, il Museo d’ Arte Contemporanea di Bogotá in Colombia (MAC), Casa America a Madrid e HUB Atene.

dicembre 2013

FARM CULTURAL PARK: A PLACE THAT MAKES YOU HAPPY

In questo video è racchiuso il lavoro di questi primi anni e racconta bene lo spirito che ha animato chi ha vissuto e visto FARM CULTURAL PARK

marzo 2014

FARM CULTURAL PARK tra i luoghi delle giornate FAI di Primavera

FARM CULTURAL PARK viene inserita per la prima volta tra i luoghi da visitare nelle giornate FAI di Primavera.

28/30 marzo 2014

FARM visita ExFadda

Dopo qualche mese dall’incontro di Favara ricambiamo il favore agli amici pugliesi e la comunità di FARM CULTURAL PARK visita il centro culturale Ex Fadda di San Vito dei Normanni.

giugno 2014

Nasce FARM XL

FARM XL a FARM CULTURAL PARK

Per i suoi quattro anni FARM CULTURAL PARK si regala un nuovo spazio espositivo dedicato alla cultura. FARM XL è un corpo di circa cinquecento metri quadri su tre livelli più uno splendido Roof Garden sui tetti della città di Favara.

La Galleria d’arte FARM XL è stata progettata dal bravo John Salvatore Liotta; a lui per questo motivo è stata data la Menzione d’onore della Giuria per il premio “Giovane talento dell’architettura italiana 2015” promosso dal Consiglio Nazionale degli Architetti.

settembre 2014

L’Oasi Architecture Challenge

L’Oasi Architecture Challenge a FARM CULTURAL PARK

È un progetto realizzato in collaborazione con l’ENAU di Tunisi. FARM CULTURAL PARK ha accolto gli studenti dell’istituto che divisi in due gruppi si sono sfidati nella presentazione della migliore idea progettuale. Lo scopo era trasformare il giardino di FARM CULTURAL PARK in una piccola Oasi, un luogo simbolo della loro tradizione che all’occorrenza può diventare una piccola Ambasciata Culturale e un ponte tra la Sicilia e i paesi del Maghreb.

novembre 2014

Intervista a Florinda Saieva su latribune.fr

FARM CULTURAL PARK su latribune.fr

La rivista francese intervista Florinda Saieva per raccontare l’esperienza di FARM CULTURAL PARK e gli effetti sul territorio di questo parco culturale indipendente.

agosto 2015

Lancio del progetto Children’s Museum

Children’s Museum - FARM CULTURAL PARK

È il progetto più ambizioso di FARM CULTURAL PARK: Farm Children‘s Museum è un luogo per il futuro dove i bambini di tutte le età, potranno giocare, imparare e sognare, per coltivare pensiero critico, responsabilità sociale e consapevolezza globale. Un luogo che li aiuti a rendere il mondo un posto migliore.

In questo periodo vengono poste le basi per ciò che darà il via – qualche mese dopo – a SOU, la scuola d’architettura per bambini.

settembre 2015

BOOM Polmoni Urbani

BOOM Polmoni Urbani - FARM CULTURAL PARK

FARM CULTURAL PARK insieme al gruppo MS5 dell’Ars Sicilia promuove Boom Polmoni Urbani.
Il progetto ha messo in palio 120.000€ lordi a fondo perduto per progetti di riqualificazione urbana in Sicilia. L’intento era quello di replicare gli effetti che FARM CULTURAL PARK ha avuto su Favara attraverso idee e proposte pensate dalle comunità dei comuni siciliani.

I vincitori sono stati:

Periferica a Mazara del Vallo (TP), Eclettica a Caltanissetta e Trame di Quartiere a Catania.

Maggiori informazioni: polmoniurbani.it/concorso

febbraio 2016

Lancio del progetto Urban Farmer

Urban Farmer - FARM CULTURAL PARK

Favara come modello di rigenerazione per gli altri centri della Sicilia. Urban Farmer è un ciclo di incontri che porta a FARM CULTURAL PARK persone da ogni parte dell’isola per capire insieme come esportare il modello FARM anche nelle altre città. Non una colonizzazione – sottolinea Andrea Bartoli – ma un modo per permettere agli altri territori di trovare le chiavi per il proprio sviluppo.

aprile 2016

Un po’ di Expo a FARM CULTURAL PARK

Direttamente dall’Expo di Milano arriva a Favara una porzione del padiglione giapponese. Progettato dall’architetto Atsushi Kitagawara, la struttura vive una seconda vita grazie ad una idea di Marco Imperadori, docente del Politecnico di Milano e alla generosità della Galoppini Legnami.
Il Byōbu è un tipico paravento giapponese, utilizzato per separare e delimitare spazi privati. “Byōbu” significa “protezione dal vento”, termine che in qualche modo suggerisce come originariamente fosse utilizzato per bloccare correnti d’aria.

giugno 2016

Fuori FARM

fuori FARM selfie

FARM CULTURAL PARK è sempre più contagiosa e non riesce a stare più dentro i sette cortili. Così, per celebrare il sesto anno di vita di FARM CULTURAL PARK, viene lanciato Fuori FARM, che porta in giro a Favara una serie di opere pensate da architetti e artisti amici di FARM CULTURAL PARK.

Tra tutte ricordiamo l’installazione Zighizaghi realizzata da Francesco Lipari in collaborazione con con Milia Arredamenti e, naturalmente, FARM CULTURAL PARK.

 

1/4 settembre 2016

Farm Film Fest – prima edizione

Farm FIlm Fest

Il Farm Film Festival è un Festival Internazionale di cortometraggi, documentari e videoclip rivolto ai filmmaker indipendenti di tutto il mondo. Si svolge in estate a FARM CULTURAL PARK.

settembre 2016

SOU – la scuola di architettura per bambini. Prima edizione

Chi lo ha detto che l’architettura è una materia per grandi? E se fossero i bambini a progettare le nostre case e le nostre città? SOU nasce proprio per permettere ai più piccoli di conoscere e giocare con attività educative legate all’urbanistica, all’architettura e all’ambiente, alla costruzione di Comunità, ma anche all’arte, al design, all’agricoltura urbana e all’educazione alimentare.

Solo investendo nelle future generazioni potremo domani avere cittadini più liberi, etici e generosi.

Scopri di più su Sou – La scuola di architettura per bambini.

dicembre 2016

Online “Be Brave to see the truth and honesty”

“Be Brave to see the truth and honesty” è il documentario a cura di Giuseppe Guarneri realizzato per FARM CULTURAL PARK.

Il titolo del video cita una frase di Skinder Hundal, promotore del progetto “New Art Exchange”.

gennaio 2017

Pubblicazione online del video: Restart from the future

Abbiamo deciso di ripartire dal futuro. I nostri bambini.

Desideriamo farli crescere in mezzo alla bellezza, raccontandogli dei veri valori universali: dell’amore, la pace, la libertà, l’uguaglianza, la solidarietà, il rispetto, l’impegno sociale ma anche dei valori meno condivisi come l’importanza della creatività, la prevalenza del concetto di “buon senso “ a quello formale di legalità, della libertà di espressione piuttosto che la rigidità dei protocolli, del valore della disobbedienza contro le ingiustizie.

Perché solo investendo nelle future generazioni potremo domani avere cittadini più liberi, etici e generosi.

Riprese e montaggio a cura di Luana Sabatini.

28 gennaio 2017

Presentazione del video “The most significant change” a Budapest

Salvator-John Liotta è volato a Budapest per raccontare Farm e la sua evoluzione nel tempo alle massime istituzioni europee. Loro vogliono infatti comprendere il valore sociale, economico e culturale di FARM CULTURAL PARK, quello che tecnicamente viene chiamato SROI – Social Return On Investment.

29 gennaio 2018

Happiness is everywhere

Florinda Saieva e Carla e Viola Bartoli sono tra gli speaker del TEDxTorino.

marzo 2017

Apertura Alba Palace

Il segno che FARM CULTURAL PARK ha su Favara si vede anche da quello che succede intorno. A marzo 2017 apre il primo albergo a 4 stelle della città. Chi se lo sarebbe aspettato sei o sette anni fa?

Sito ufficiale: albapalace.com.

aprile 2017

OPP Festival, Energie U18 – prima edizione

FARM CULTURAL PARK ospita la prima edizione di OPP Festival, Energie U18. Il festival è progettato e diretto da e per adolescenti e nasce da un’idea di Martin, un ragazzo di Gela.

OPP è il diminuitivo di Opportunity, perché, come dice Martin, raramente viene data voce ai giovani che invece hanno tantissima voglia di esprimersi.
OPP Festival, Energie U18 sono tre giorni di creatività e sperimentazione con workshop, lecture, performance di musica, cinema, fotografia, design, architettura, arte urbana, innovazione sociale, danza. fumetti, radio, moda, illustrazione, tattoo, food e persino sport.
Gli Stati generali della creatività giovanile in Italia.

settembre 2017

Presentazione del video “A platform for change” a Londra

Ospite di Poltrona Frau, FARM CULTURAL PARK è volata a Londra in occasione della presentazione della Vanity Fair in limited Edition e del lancio del tour mondiale di Sou, la Scuola di Architettura per bambini possibile grazie al supporto di Poltrona Frau. Durante l’evento, alla presenza tra gli altri di Deyan Sudjic, il Direttore del Design Museum della Capitale inglese, è stato presentato “A platform for change”, il nuovo video di FARM CULTURAL PARK.

“A platform for change”, Una piattaforma del cambiamento, è la nuova mission di FARM, rimettere in discussione e combattere le cattive abitudini del sistema politico-burocratico italiano.

25 settembre 2017

Lo chef Marc Murphy ospite di FARM CULTURAL PARK

Marc Murphy ospite di FARM CULTURAL PARK

Il famoso chef americano ha visitato FARM CULTURAL PARK e nel pomeriggio ha tenuto il workshop “In cucina con Chef Marc Murphy” con gli studenti dell’Istituto Alberghiero “G. Ambrosini” di Favara.

Successivamente ha tenuto un talk nel corso del quale si è parlato di “Culinary Diplomacy”, un progetto promosso nel 2009 dal Dipartimento di Stato Americano con l’obiettivo di veicolare il cibo come strumento di conoscenza e di incontro tra i popoli.

Foto, via.

agosto 2017

Sigilli a FARM CULTURAL PARK

sigilli a FARM CULTURAL PARK

Come un fulmine a ciel sereno il Comune di Favara contesta l’utilizzo di suolo pubblico a FARM CULTURAL PARK per l’installazione di due opere d’arte. Questo fa scattare i sigilli e la notizia rimbomba su tutti i siti e gli account social di chi, negli anni, si è innamorato di FARM CULTURAL PARK. La vicenda pone anche una riflessione sul ruolo dell’arte contemporanea e dei centri culturali indipendenti. I sigilli saranno revocati dalla Procura della Repubblica qualche settimana dopo dichiarando nullo il provvedimento dell’Amministrazione Comunale.

Qui alcuni articoli che raccontano la vicenda.

11 novembre 2017

Cities change because people make them

Andrea Bartoli, papà di FARM CULTURAL PARK, è uno degli speaker del TEDxLakeComo.

18 al 27 gennaio 2018

Andrea Bartoli visita gli Stati Uniti nell’ambito dell’International Visitor Leadership Program

Andrea Bartoli di FARM CULTURAL PARK

Essere stati inseriti nell’International Visitor Leadership Program è un grande onore per tutta la comunità di FARM CULTURAL PARK, oltre che un ulteriore passo in avanti nella collaborazione con il Consolato Generale USA di Napoli.

 

21 giugno 2018

FARM CULTURAL PARK protagonista a Architects meet in Selinunte

FARM CULTURAL PARK protagonista a Architects meet in Selinunte

Il “caso” Favara è stato al centro dell’ottava edizione di “Architects meet in Selinunte”, il meeting internazionale – che si tiene al Parco archeologico di Selinunte – dedicato all’architettura. Ad illustrarlo Andrea Bartoli, che è riuscito a trasformare un abbandonato punto della città in un centro meta di tanti artisti e museo aperto.

luglio 2018

Favara protagonista della seconda puntata di “Muro”

FARM CULTURAL PARK a Muro di SkyArte

“Muro”, la serie dedicata alla street art di Sky Arte ha dedicato una puntata a Favara concentrandosi sulle opere che l’artista belga Roa ha realizzato a FARM CULTURAL PARK. Lo speciale racconta la storia di FARM CULTURAL PARK, mettendo in risalto la trasformazione di Favara che da piccolo centro siciliano noto perlopiù per fatti di cronaca è diventato un centro culturale e turistico contemporaneo diffuso di respiro internazionale. Un luogo che ormai attira da anni l’interesse degli appassionati di arte contemporanea e una quantità di turisti mai visti prima.

agosto 2018

Lancio di Società per Azioni Buone

È possibile convincere proprietari di immobili o di capitali privati ad investire su progetti di utilità e rilevanza sociale e collettiva? E se sì, cosa potrebbe succedere in futuro, se ciò avvenisse davvero?

ottobre 2018

Libera tutti tra i progetti vincitori di “PRENDI PARTE! Agire e pensare creativo”

Libera tutti - progetto di FARM CULTURAL PARK

FARM CULTURAL PARK vince “PRENDI PARTE! Agire e pensare creativo” promosso dalla Direzione Arte, Architettura contemporanee e Periferie Urbane (DGAAP) del Ministero per i Beni e le attività culturali con il progetto “Libera tutti”.

“Libera Tutti” è un progetto rivolto a giovani donne che risiedono nella provincia di Agrigento, che intende attivare un processo culturale e sociale di autodeterminazione. Lo scopo è far nascere una nuova consapevolezza di sé in una prospettiva di collaborazione tra donne.

Scopri di più su “Libera Tutti“.

giugno/ottobre 2019

Countless Cities, la Biennale delle Città del Mondo.

Countless Cities è la prima edizione di una mostra biennale di Farm Cultural Park, che coinvolge fotografi, artisti, architetti e creativi che con diversi approcci e linguaggi ci raccontano non solo le Città ma anche le buone pratiche e le idee innovative che contribuiscono a renderle speciali.

I tre temi principali della prima edizione sono la governance, le città resilienti e la nuova consapevolezza dei giovani.

Scopri di più su countlesscities.com.

Prenota subito