Gli eventi di FARM CULTURAL PARK

Social Housing #3 / Farm Housing & Communities con Mab

Dal 02/11/2018 al 02/11/2018

Dalle 15:00 alle 18:00

Cortile Bentivegna, 92026 Favara AG, Italia

La lezione si incentra sui nuovi modi di abitare, che riflettono il cambiamento dei nostri stili di vita.
Condivisione, fluidità dello spazio-tempo, ibridazione, informazione, sharing economy, digitalizzazione sono nuovi concetti che hanno ridefinito il nostro modo di vivere, lo influenzano e necessitano (o generano) nuovi spazi – privati e pubblici- capaci di rispondere alla complessità e al dinamismo dei processi.
I concetti di abitare, lavorare, divertirsi, si ibridano tra loro e rendono più fluido il confine tra queste categorie.
Al concetto di casa, inteso come singolo nucleo abitativo, si sostituisce quello di comunità, al concetto di proprietà quello di uso, all’iniziativa privata si affiancano nuove forme di partenariato pubblico-privato, ai processi top-down si preferiscono approcci bottom-up o partecipati.
Spiegheremo ai bambini, in modo semplice, queste trasformazioni, racconteremo loro alcuni possibili modi di abitare, diversi da quelli tradizionali.

Si parlerà di Social Housing, Co-housing, co-living, residenze temporanee, coworking.
Ma soprattutto spiegheremo in che modo si compone oggi un progetto di Social Housing, in cui la residenza non è l’unico elemento, ma si affianca ai servizi alla comunità (caffetteria, ciclofficina, hobby room, ludoteca, living, acquisto solidale, banca delle ore ecc), allo spazio pubblico, alle funzioni compatibili.
Vedremo insieme come il progetto della comunità è importante quanto quello degli spazi fisici: prevedere un mix abitativo e di funzioni, rivolgersi alle varie fasce di età in modo da creare una comunità eterogenea capace di scambiare competenze e arricchire il progetto di quella complessità tipica della città.
Il laboratorio si incentrerà sulla progettazione di un intervento di Social Housing, usando degli strumenti presi in prestito dalla progettazione partecipata. I bambini saranno contemporaneamente progettisti e comunità che crea il proprio quartiere.
I bambini avranno delle Cards suddivise per temi che li aiuteranno nella progettazione, e dei mattoncini – ”contenitori di usi” su cui incollare le varie funzioni da comporre. L’area di progetto sarà uno dei cortili della Farm.
Ogni gruppo presenterà le proposte/idee/progetti e si comporrà il progetto finale.
Una volta definito il progetto i bambini realizzeranno delle insegne/simboli e li applicheranno all’esterno, nel cortile oggetto della progettazione.
Dal cortile potremo avere la percezione di una comunità di housing, con i servizi al piano terra, i playgrounds, le residenze.
Collegheremo con lo scotch colorato le varie funzioni, graficizzando i flussi e le connessioni.
Immagineremo la vita in un luogo così.

MAB Arquitectura è uno studio fondato nel 2004 a Barcellona da Floriana Marotta e Massimo Basile.
Nel gennaio 2015 lo studio apre una sede a Milano per rafforzare la sua presenza sul territorio Italiano.
A grande scala MAB sviluppa masterplan, interventi di riqualificazione urbana, progetti di spazio pubblico; alla scala architettonica si occupa della progettazione in ambito residenziale, culturale e dei servizi, con particolare attenzione ai temi del Social Housing e alle nuove forme dell’ abitare contemporaneo.
Lo studio è attualmente impegnato nello sviluppo di Piani Attuativi in aree dismesse e di nuova espansione, in interventi di social housing volti all’ottimizzazione tipologica e tecnologica e all’integrazione con i servizi e lo spazio pubblico.
Gli interventi di Social Housing e Parco pubblico in via Gallarate a Milano e il Patronage Laïque – Centro Culturale e residenza temporanea a Parigi, hanno ricevuto i premi Nazionali InArch/ANCE per il “Social Housing” e “Architetti italiani all’estero”, la menzione del CNAPPC “Giovane talento dell’architettura italiana 2014” e la nomination al Premio Mies van der Rohe 2011.
Il lavoro dello studio è stato esposto alla Biennale Architettura di Venezia nel 2010 e 2014, al MAXXI di Roma, e a Parigi presso il Pavillon de l’Arsenal e la Cité de l’ Architecture et du Patrimoine.

Massimo Basile

Nato a Palermo nel 1976, i suoi studi si svolgono all’Università di Palermo ed in Francia presso l’école d’Architecture de Marseille-Luminy. Dal 2001 al 2014 vive e lavora a Barcellona, dal 2014 a Milano.
Ha collaborato con lo studio OAB di Carlos Ferrater dal 2001 al 2003 e con lo studio Baas Jordi Badia Arquitectes, dal 2003 al 2004. Ha tenuto lectures a Valencia in Experiencias 36 – Universitat Polytecnica, a Roma presso il Forum Edilizia e Territorio del Sole24Ore, a Torino e Milano presso Urbanpromo, a Parigi presso il Conseil d’Architecture et Urbanisme Hauts-de-Seine.

Floriana Marotta

Nata a Palermo nel 1977, si laurea in architettura all’Università di Palermo, studia all’école d’Architecture de Marseille-Luminy, e paesaggismo nell’ambito del Master in Arquitectura del Paisaje della Universitat Politècnica de Catalunya. Vive e lavora a Barcellona tra il 2001 e il 2014, e a Milano dal 2015. Tra il 2001 e il 2004 collabora con lo studio MBM Arquitectes. Nel 2004 fonda MAB Arquitectura con Massimo Basile. Ha insegnato al Master in Arquitectura, Critica y Proyecto de la Escuela Tecnica Superior de Arquitectura de Barcelona, e nel corso di “Proyecto del Espacio Publico” del Master in Arquitectura del Paysaje. Ha dato Lectures al Politecnico di Milano e alla Facoltà di Roma “la Sapienza” ed è stata membro della giuria nei concorsi “AAA Architetti cercasi” e “Rigenerare Corviale”.

Prenota subito